di Elena Buday
Franco Angeli, 2020.

Il cammino che ci porta a diventare quelli che siamo è un’avventura complessa e affascinante, che si snoda tra fattori biologici, biografici, emotivi, culturali e, soprattutto, relazionali. In questo cammino l’adolescenza costituisce una tappa fondamentale. Sé stessi si nasce o si diventa? Come si svolge il percorso che, da neonati inconsapevoli e portatori di un’identità puramente anagrafica assegnata dall’ambiente esterno, ci porta a diventare soggetti, individui consapevoli di noi stessi e del mondo? Come arriviamo a costruire un’identità che sia effettiva espressione di quello che realmente siamo? Di cosa hanno bisogno gli adolescenti per essere sostenuti in questo percorso evolutivo?
Il libro affronta questi temi a partire da alcuni concetti classici della letteratura psicoanalitica: in particolare, esamina il ruolo dell’interazione tra il soggetto e il suo contesto nella costruzione di un’identità pienamente soggettivata, fondamento per un funzionamento relazionale maturo. Viene sottolineata la centralità dell’integrazione dei vissuti affettivi profondi, che necessitano di essere visti e riconosciuti dall’ambiente per poter accedere alla consapevolezza.
Rivolgendosi agli adulti di riferimento, in particolare a psicologi e psicoterapeuti in formazione interessati a un orientamento evolutivo, il testo approfondisce anche il contributo che un’esperienza di psicoterapia può offrire nel sostenere la persona in questo percorso che copre tutto l’arco della vita, ma che trova in adolescenza la sua fase più vitale. Il tema viene affrontato attraverso spunti teorici, riflessioni cliniche corredate da esemplificazioni e, infine, attraverso la testimonianza autobiografica di una giovane terapeuta che descrive il proprio percorso di costruzione identitaria personale e professionale con una particolare attenzione proprio alla fase adolescenziale.

INDICE

Gustavo Pietropolli Charmet, Prefazione
Introduzione: Conosci te stesso
Costruire l’identità: aspetti generali
(Identità: situazioni e relazioni; Nota concettuale terminologica: sé, Sé, identità; Linee evolutive del senso di identità; Identità narrativa, autodescrizioni, rappresentazioni di sé; I paradossi dell’identità)
Identità: aspetti specifici
(Identità e gruppo; Identità e genere; Identità e contesto socioculturale; Identità e ruoli sociali)
Sostenere la costruzione identitaria: l’intervento psicoterapeutico
(Il paziente viene identificato; Il paziente identifica il terapeuta; Esempi di problemi riferibili a questioni identitarie; Atteggiamenti terapeutici a sostegno della costruzione identitaria; Identità del terapeuta)
Diventare sé stessi
(Il panico di sperimentare; Questo mondo non fa per me; Dentro e fuori casa: due mondi diversi; In cerca di appartenenza e modelli di identificazione; Riempire il vuoto identitario; Perseguitato dalle somiglianze)
Irene Simi de Burgis, Come sono diventata me stessa
(Un’infanzia stimolante; La preadolescenza: costruzione di nuovi miti affettivi; L’incontro con la psicologia; Adolescenza – una faticosa seconda nascita; L’uscita dallo scacco evolutivo; Verso la professione; L’età giovanile adulta e l’identità professionale)
Bibliografia.

Share This