La formazione rappresenta il motore sempre attivo di AGIPPsA. La mission dei Gruppi è creare occasioni di confronto e crescita continua sui temi rilevanti e attuali che concernono l'Adolescenza, rivolgendosi a professionisti del settore quali psicologi, psicoterapeuti, medici, operatori sociali, educatori, insegnanti, così come alle famiglie, ai genitori e alla cittadinanza in genere. AGIPPsA ritiene infatti fondamentale investire costantemente sullo sviluppo del pensiero teorico, clinico e operativo sull'Adolescenza, garante di un aggiornamento continuo per le figure impegnate nel lavoro con tale fascia d'età; allo stesso tempo la formazione rivolta ai "non addetti ai lavori", ovvero famiglie, genitori, figure adulte di riferimento e cittadinanza garantisce un'importante diffusione culturale sui temi dell'Adolescenza con funzione sia propriamente formativa, che di prevenzione, promozione e cura verso le nuove generazioni.  
I Gruppi propongono sia Eventi formativi giornalieri, in forma di seminari, convegni, incontri, sia Master e Corsi di formazione di maggior durata.

Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

« Tutti gli Eventi

Tra il sogno e la realtà esterna: l’esperienza del “playing” in analisi.

9 Aprile @ 9:00 am - 1:30 pm

i-W Istituto WinnicottSIPsIA

Società Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica dell’Infanzia, dell’Adolescenza e della Coppia

Cari colleghi,

il giorno 9 aprile alle ore 9,00 si terrà una Mattinata Scientifica SIPsIA, accreditata ECM, che vedrà la partecipazione di Paolo Fabozzi con il suo lavoro: “Il “Playing” nella psicoanalisi degli adulti: un’esperienza precaria e sorprendente, più reale della realtà“. Dialogheranno con lui Laura Accetti e Rinaldo De Sanctis e parteciperanno alla mattinata anche Ilaria Bianchi, Viviana Massaro e Marta Reggio. Paolo Fabozzi ci parlerà, in maniera suggestiva ed originale, del gioco, “playing”, in analisi, in quanto esperienza che ha luogo nello spazio potenziale che si realizza nell’interazione tra l’intrapsichico e l’intersoggettivo. Per dirla con le sue parole “Il gioco della psicoanalisi… non è quello di distinguere tra il mondo interno e il mondo esterno, tra l’allucinazione e la percezione, tra la soggettività e l’oggettività, tra il funzionamento onirico e pensiero logico-astratto, ma di mettere in tensione tali polarità… Il movimento e l’oscillazione tra queste polarità, ripetutamente creati dal giocare nel processo analitico, possono avere l’effetto di scompaginare la tradizionale opposizione binaria tra processo primario e processo secondario creando un nuovo spazio, una nuova realtà, un nuovo funzionamento, che vanno ad arricchire il vivere”.

Egli mette in risalto come, “Il playing va al di là del transfert, quest’ultimo restando comunque il motore della cura. Se il transfert è ciò che rivela le complesse modalità del relazionarsi e/o del non relazionarsi con l’oggetto, nel playing all’interno dello spazio potenziale possono aver luogo scoperte e trasformazioni che riguardano precipuamente il sé”.

Vi aspettiamo numerosi.

Il Segretario Scientifico

Laura Ballarè

Dettagli

Data:
9 Aprile
Ora:
9:00 am - 1:30 pm
Categorie Evento:
,

Organizzatore

SIPsIA-Istituo Winnicott
Telefono:
06/84242760
Email:
sipsiaroma@tin.it
Sito web:
http://www.sipsia.org/

Luogo

Piattaforma Zoom
Share This