Anche quest’anno la Sez. Libri  riprende le attività con rinnovato entusiasmo e  nuove proposte e sono lieta di informarvi  che da ora in poi  potremo  contare sulla collaborazione delle colleghe Lucrezia Baldassarre e Lucia  Ciampa.

Il calendario degli appuntamenti di quest’anno si preannuncia particolarmente ricco di temi interessanti, per i quali si ringraziano i colleghi che hanno voluto condividere “dal vivo”,  i frutti del loro lavoro e della loro ricerca.

Il primo appuntamento di quest’anno è legato ad un tema normalmente poco trattato, e  tuttavia di grande interesse per gli operatori del settore, si tratta di ambiti di grande complessità che costituiscono una sfida  per la riflessione psicoanalitica. La serata scientifica di Giovedì 8 Novembre 2018 – che si svolgerà presso la SIPsIA, alle 21 – sarà, infatti, dedicata alla presentazione del volume del collega Giuseppe Laganà

La ‘ndrangheta è anche femmina…e non è bella” Ed Youcanprint .

Il libro propone un’interessante lettura del ruolo e della funzione  della donna nell’organizzazione criminale e mette a fuoco il difficile compito di chi lavora, in una prospettiva psicodinamica, con bambini vittime di violenza psicologica in questi difficili contesti.

Giuseppe Laganà, Psicologo e Psicoterapeuta, Membro Associato SIPsIA, è nato a Reggio Calabria e vive a Roma.

La serata scientifica si articolerà dando vita ad un dialogo, sicuramente vivo e fruttuoso, con  Giovanni Starace,  Autore del volume “Vite violente- Psicoanalisi del crimine organizzato”  Saggine-Donzelli, Roma 2014 .

In questo volume ritroviamo  un’osservazione  attenta della quotidianità dei contesti degradati e violenti che fanno da sfondo all’organizzazione criminale della camorra e  delle dinamiche  psicologiche, individuali e di gruppo, che ne sono sottese. L’Autore avvia una riflessione profonda di quella realtà che prova a comprendere, sia attraverso una prospettiva psicoanalitica attenta e rigorosa, che tiene conto dei contributi più autorevoli in letteratura, che attraverso l’esplorazione accurata dei tratti e della vita quotidiana degli appartenenti ai  clan camorristici. Ne emerge un’analisi originale e preziosa, un contributo raro nel suo genere per gli spunti di riflessione che offre al tentativo di comprendere la violenza, pubblica e privata, espressa in questi contesti e pertinente a  fenomeni  di così grande impatto sociale.

Giovanni Starace ha insegnato Psicologia Dinamica e Psicologia Clinica all’Università Federico II di Napoli. E’ tuttora  Docente di Psicologia Generale e Psicologia Sociale presso l’Università di Urbino ed è Membro Ordinario con funzioni di training della Società Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica (SIPP). Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: “Le storie, la storia. Psicoanalisi e mutamento” (Marsilio, 1989); “Il racconto della vita. Psicoanalisi e autobiografia” (Bollati Boringhieri, 2004). “Gli oggetti della vita. Riflessioni di un rigattiere dell’anima sulle cose possedute, le emozioni, la memoria” ( Donzelli, 2013).

 

ALTRI EVENTI IN PROGRAMMA

GIOVEDI 14 marzo 2019, alla SIPsIA, alle 21,  avremo la presentazione del volume a più voci,  a cura  di Giacolini – Pirrongelli  ” Neuropsicoanalisi dell’Inconscio” Prefazione di Mark Solms, Ed. Alpes, Roma, 2018. Interverranno  alla serata Teodosio Giacolini e  Cristiana Pirrongelli. Dialoga con gli Autori  Anna M. Nicolò.

Nel mese di Maggio prossimo è, inoltre,  prevista una Mattinata Scientifica in occasione della presentazione del Volume collettaneo “La Passione del Negativo – Omaggio al pensiero di A. Green”  a  cura di Andrea Baldassarro (con contributi di A. Baldassarro, C. Chabert, F. Conrotto, A. Giuffrida, A. Green. L. Gutierrez-Green,  L. Preta, L. Russo, G. Squitieri, F. Urribarri. ) Edizioni Franco Angeli, Roma,  2018

Di questo evento si darà, in seguito, conferma e maggiori informazioni

Lucia Celotto, Lucrezia Baldassarre, Lucia Ciampa